Piccoli muffin di carote, mandorle e miglio

IMG_20150212_204622

Con questa ricetta torno alla mia categoria preferita che, si sa, sono i dolci. I piccoli muffin di oggi prendono ispirazione da questa ricetta del blog Kitchen Bloody Kitchen, ma io li resi nella versione senza glutine e con molto meno lievito dell’originale. Buonissimi per una merenda sana e nutriente, con una bella spremuta di arancia, da mangiare senza il minimo senso di colpa. E perfetti pure in versione on the go, come snack della mattina o del pomeriggio in ufficio (cosa che farò domani prima della lezione di yoga). E poi con questo bel colore, tirano anche su il morale!Ingredienti per 12 piccoli muffin

250 gr di carote (peso dopo averle pulite)
100 gr di farina di miglio
mezza bustina di lievito per dolci
1 cucchiaino da caffè di bicarbonato
4 cucchiai di zucchero di canna integrale
150 gr di mandorle con la buccia
le zeste di 1 limone o arancia bio
125 – 170 gr di yogurt di soia al naturale

Facoltativo: 1 uovo.

Tritare le mandorle nel mixer, in modo da ottenere una specie di farina. In una ciotola riunire la farina setacciata con il lievito, il bicarbonato, lo zucchero, le mandorle, le zeste grattuggiate ed un pizzico di sale. Successivamente pelare e tritare le carote. Aggiungere le carote agli ingredienti secchi, mescolando bene. A questo punto aggiungere lo yogurt di soia, verificando l’umidità dell’impasto: a me sono bastati 125 gr di yogurt, ma dipende molto da quanto sono umide le carote e da quanto assorbono la farina e le mandorle. Il composto finale sembra sabbia molto umida, ma non lascia acqua sul fondo. Se questo vi succedesse, vi consiglio di aggiungere un uovo, altrimenti rischiamo che i piccoli muffin si sfaldino. Mettere l’impasto nella teglia muffin (io preferisco sempre aggiungere anche un pirottino di carta) e infornare a forno già caldo a 180 gradi per 15-20 minuti, facendo sempre la prova stecchino. Vedrete che senza uovo l’impasto rimane molto soffice, si scioglie in bocca.
Si possono aromatizzare con cannella all’uscita del forno, magari mescolata con zucchero a velo.

Dedico questa ricetta a ben 3 amiche che hanno, diciamo, una ben motivata “nuova” necessità di dolci, gustosi ma sani: questa è tutta per voi, future mamme!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...