Risotto al mascarpone con rosmarino e scorze di arancia

IMG_20141227_120311

I prossimi due post che scriverò sono a tema natalizio. Ho avuto un dicembre totalmente dedicato alla cucina, perché volevo portare a Natale dai miei – dove saremmo stati a pranzo in 12 – il pandoro e una brioches natalizia con scorzette d’arancia e gocce di cioccolato (prese dai blog dei miei Maestri). In più essendo Natale ovviamente ci sono state cene con gli amici e un pranzo, domenica 21, che è quello di cui voglio parlare oggi, con gli amici di MrGrass tornati dai 4 capi del pianeta. A questo pranzo sarebbero stati presenti: il nostro amico celiaco e intollerante al lattosio (ed io che in ogni caso preferisco ridurre questi due soggetti), un ragazzo che non mangia pesce, che con soli 2 giorni di preavviso mi chiede se può portare un’amica, vegetariana che non mangia pesce, e MrGrass, che non ama zucca, radicchio e carciofi. Qui la cosa si è un po’ complicata (me la sarei potuta cavare con un risotto di vario tipo e poi salsiccia, polenta e lenticchie). Grazie però all’ispirazione di questa ricetta (che prima o poi proverò in versione originale) e del mascarpone senza lattosio che ho trovato al supermercato, ho fatto questo risotto, e vi devo dire che è subito salito ai primi posti della mia classifica personale. Non l’ho mai scritto, ma il risotto è sicuramente il mio piatto preferito, da cucinare e da mangiare (e poi ce l’ho nel sangue). C’è stato qualche antipasto: polpettine di chana dahl, salmerino marinato, una focaccia. Quindi scrivo la dose per 8 persone, ma in realtà ho contato 60 gr di riso a testa, che sono pochi – la dose corretta sarebbero 80-90 gr a testa.

Ingredienti per 8 persone

500 gr di riso Vialone Nano (il mio preso con il GAS)
200 gr di mascarpone senza lattosio
8 gr di rosmarino tritato finissimo
la scorza di mezza arancia bio tritata fine
2 scalogni
vino bianco
sale&pepe q.b.
olio evo 2 cucchiai
1 lt circa di brodo vegetale

Tagliare gli scalogni a fette sottili. In una pentola dal fondo spesso far scaldare l’olio, poi buttare gli scalogni e far soffriggere dolcemente. Buttare il riso tutto in una volta, e farlo tostare a fuoco medio per 2-3 minuti, mescolando continuamente. Sfumare con il vino bianco e non appena questo si è asciugato aggiungere un mestolo di brodo vegetale, continuando sempre a mescolare. Il segreto per un buon risotto cremoso è mescolare continuamente, senza allontanarsi mai dal fuoco. Circa a metà cottura del riso (10 minuti nel mio caso) aggiungere il mascarpone, mescolando sempre, seguito dal solito mestolo di brodo. Dopo circa 5 minuti assaggiate il riso, e, se necessario, regolate di sale e controllate la cottura. Quando il riso è cotto ma ancora al dente, aggiungete il rosmarino e l’arancia, spegnete il fuoco e coprite con un coperchio. Lasciate riposare il riso per 3-5 minuti. E qui vi svelo un segreto: se avete mescolato bene, e aggiunto poco brodo alla volta, facendo in modo che il riso rilasci pian piano il suo amido, non è necessario aggiungere nessun grasso per mantecarlo. Il riso sarà perfetto da solo (e poi qui abbiamo già il mascarpone). Trascorsi 3-5 minuti sollevare il coperchio, mescolare, aggiungere poco pepe macinato al momento e servire. Profumi e aromi delicati e raffinatissimi. Buon appetito!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...