Gnocchetti di patate con porri e speck

IMG_20140316_192144

Tanto, tantissimo, troppo tempo che non scrivo su questo blog. Diciamo che la vita è stata movimentata tra ottobre e dicembre, poi ci sono state le feste e ora…è tempo di riprendere, magari con un po’ più di costanza (buon proposito per il 2014)!. Ecco qui una ricetta che voglio pubblicare da tempo, innanzitutto perchè è buonissima, poi perchè si può fare durante l’inverno, e poi perchè l’ho inventata io.

Ingredienti per 4 persone

1 kg patate
1 uovo
285 gr farina 00
sale q.b.

20 gr di burro
4-5 fette di speck non troppo sottili
10 cm di porro, si può usare anche la parte centrale che diventa verde, non è necessario avere solo quella bianca
1 panetto di formaggio fresco spalmabile da 80-10 gr circa
poco zafferano
pepe macinato al momento

Questa ricetta, un po’ come tutte, è nata da una serie di circostanze fortuite: in primis avere ricevuto in regalo un kg di buonissime patate a pasta bianca della Valtellina. Così per quando sono venuti i miei genitori a trovarmi ho fatto questa ricetta, soprattutto per la mia mamma, che adora gli gnocchi. Per fare gli gnocchi di patate, seguite le indicazioni di http://ricette.giallozafferano.it/Gnocchi-di-patate.html – devo dire che quando sono alla ricerca di preparazioni base, che non ho mai fatto, Giallo Zafferano è una certezza. Rispetto alle dosi che trovate lì io ho ridotto un po’ la farina perchè vedevo che l’impasto era comunque della consistenza giusta. Un’altra modifica che abbiamo fatto io e MrGrass (che devo dire pareva non avesse fatto altro che fare gnocchi in vita sua) è di fare gnocchetti molto piccoli e non inciderli con la forchetta nè con l’attrezzo di legno. Con queste dosi si ottengono piatti abbondanti per 4 persone, ci mangiate anche in 5 tranquillamente, quindi visto che verranno molti gnocchi organizzatevi per depositarli ben distanti su vari piani infarinati, che siano piatti, vassoi, teglie da forno, etc.
Mettiamo a bollire abbondante acqua in una pentola ampia e, quando bolle, saliamo con sale grosso, come per la pasta.

A questo punto prepariamo il sugo. In una pentola sufficientemente grande per far saltare poi gli gnocchi facciamo sciogliere il burro e aggiungiamo il porro tagliato a rondelle sottili. Si può usare anche un po’ della parte verde del porro, che dà sapore alla ricetta e che invece di solito viene buttata via! Quando il porro è appassito, aggiungiamo lo speck tagliato a striscioline e lo rosoliamo per poco, non deve diventare croccante perchè poi risulterebbe troppo asciutto. A questo punto l’acqua dovrebbe bollire, la saliamo e iniziamo man mano a buttare gli gnocchi, e contemporaneamente preleviamo una tazza da tè dell’acqua.  Buttiamo nella padella del sugo il panetto di formaggio e lo sciogliamo a fuoco basso con un po’ dell’acqua di cottura, poi aggiungiamo lo zafferano. Spegniamo il sugo (ci dovrebbe essere avanzata circa mezza tazza di acqua di cottura). Come tutti sanno, gli gnocchi sono pronti man mano vengono a galla, li preleviamo con un mestolo forato e li mettiamo man mano nella pentola del sugo, mescolandoli in modo che prendano sapore. Quando li abbiamo finiti tutti diamo un’ultima mescolata, maciniamo del pepe fresco e distribuiamo nei piatti. Questo piatto è ottimo accompagnato sia da vino bianco che da birra. Buon appetito!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...