Comfort food: il Saporiso

IMG_20140126_193600

E’ estate e mai come in questo periodo- che personalmente adoro per la luce che ogni giorno ci regala- si sente il bisogno di comfort food. Bene, non sarà troppo estivo ma io vi scrivo la ricetta di questo riso all’orientale che è stato il mio comfort food di tutta la primavera almeno per due motivi: 1. per la semplicità di esecuzione 2.perchè, stando proprio alla definizione di “comfort food” è una ricetta rubata al nostro risotrante preferito qui in città e aggiungo 3. perchè niente batterà mai la cucina orientale in quanto a leggerezza e sapore.

Il Saporiso, ovvero riso basmati con porri e gamberetti

Ingredienti per 2 persone

1 bicchiere colmo di riso basmati
1 bicchiere di acqua
1 pizzico di sale
olio oliva
320 g di gamberetti surgelati (è il peso di una confezione qui del supermercato, ma potete varirare le dosi a vostro piacimento)
10 cm di porro (il mio papà che ha l’orto ha i porri molto piccini, quindi ne uso due, di quello del super ne bastano 10 cm della parte bianca)
olio di semi d’arachidi
salsa di soya
erba cipollina tagliuzzata

Come consiglio, prima di mettervi a cucinare tirate fuori i gamberetti dal freezer. Se volete sostituire i gamberetti con altri crostacei freschi, naturalmente di può fare – io l’ho fatto con le mazzancolle ed era ancora più buono.
Innazitutto bisogna preparare il riso con la cottura pilaf che è spiegata benissimo su labna.it .  Vabbè dai la scrivo.  Il segreto sta nel cuocere il riso a temperatura bassissima, coperto in modo che si cuocia non solo con l’acqua ma con il vapore mantendo così tutto il suo aroma. Per fare questo, si prende l’acqua nelle dosi dello stesso volume del riso. Quindi, prendete un pentolino e metteteci un bicchiere colmo d’acqua (anche un filo di più). Poi coprite la superifice dell’acqua al 70% con l’olio d’oliva (che galleggia sopra, calcolate a occhio). Accendete il fuoco, con il pentolino coperto. Quando bolle, buttate un po’ di sale (poco perchè poi il riso non si scola) che si soglierà quasi istantaneamente. Quando è sciolto, buttate il riso di colpo e chiudete il pentolino senza mescolare. Dopo un minuto mescolate poco – quanto basta perchè tutto il riso sia coperto dall’acqua – e ricoprite e fate cuocere sempre coperto a fiamma bassissimissima per il tempo indicato sulla scatola. Aprite il meno possibile e solo verso la fine. Calcolate che ci vogliono circa 14 minuti. Provate qualche chicco, spegnete e lasciate sempre coperto.
Nel frattempo scottate per 5 minuti i gamberetti in acqua bollente leggermente salata. Scolateli e teneteli da parte. Tagliate il porro a rondelle sottili.
Mettere poco olio d’arachidi (poco=2 cucchiai da cucina) in una padella antiaderente e quando è caldo ma non bollente mettere i porri,  poco dopo aggiungere i gamberetti e farli saltare per pochi minuti, aggiungere alla fine un po’ di salsa di soya.
Prendere una ciotola, versarci il riso, sopra  porri e gamberetti e ultimare con l’erba cipollina tagliuzzata.

E buon appetito!

ps. per una versione più sostanziosa potete aggiungere anche un uovo leggermente sbatutto , in questo caso buttate il riso nella pentola dei porri e gamberetti e per ultimo l’uovo e poi, come sopra, l’erba cipollina.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...